Sportello OnLine

Username:
Password:
Hai perso la password ?
REGISTRATI ORA GAS LUCE

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Per maggiori info >

Ok
« Torna alle news

Bluenergy Group aderisce al progetto Elite di Borsa Italiana per crescere con il territorio

04
Nov
2016

COMUNICATO STAMPA 


Ieri pomeriggio, 3 novembre, a Palazzo Mezzanotte a Milano, l’azienda di Udine è entrata ufficialmente nel progetto Elite di London Stock Exchange. Per l’AD Gervasio “così consolideremo la nostra crescita dimensionale e qualitativa”. Per la presidente Curti “una visione globale per essere sempre più vicini al territorio che è la nostra maggiore fonte di spunti per la crescita”.


Ieri pomeriggio, 3 novembre 2016, Bluenergy Group S.p.A., considerata fra 31 aziende italiane ad alto potenziale di crescita, ha fatto il suo ingresso ufficiale nella community di eccellenza del London Stock Exchange Group, progetto Elite. La cerimonia, alla quale hanno presenziato la presidente Susanna Curti e Alberta Gervasio, direttore generale di Bluenergy, si è tenuta nelle sale di Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana a Milano alla presenza del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, di Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana e di Luca Peyrano CEO di Elite.

 “Il percorso che abbiamo intrapreso oggi – ha dichiarato il direttore generale di Bluenergy Group, Alberta Gervasio – ci permetterà di consolidare la nostra crescita dimensionale e qualitativa, radicandoci ancora di più come unica società multiservizi veramente regionale del settore gas e luce, permettendoci così di affrontare la sfida dell’allargamento ad altri territori. Il tutto mantenendo la qualità dei servizi che ci contraddistingue”.

In rappresentanza dell’azienda di viale Venezia a Udine, sul palco di palazzo Mezzanotte è salita la presidente Susanna Curti: “Siamo molto orgogliosi perché, a meno di quindici anni dalla fondazione, Bluenergy Group è una società leader in regione, e rappresenta un partner ideale nel settore energetico e nei servizi a supporto: e questo per il mercato domestico, i condomini e per le aziende e l’Amministrazione Pubblica. Imboccare la strada dell’innovazione attraverso Elite ci permetterà di incrementare il numero dei nostri clienti e di portare all’eccellenza il nostro già ampio ventaglio di proposte. Grazie ad Elite condivideremo con tutta l’azienda i nostri progetti di miglioramento, con l’obiettivo di conquistare la leadership sui nostri territori”.

Bluenergy Group è una multiutility, nata nel 2002 e frutto dell’esperienza di oltre quattro decenni nel settore: il suo core business è la vendita di gas metano ed energia elettrica. Ma in grande sviluppo c’è l’area dei servizi post contatore dove  Bluenergy è in grado di offrire servizi energetici tagliati su misura per i diversi target di clientela che vanno dal cliente domestico, al condominio, alla clientela business ed alla clientela pubblica.

Le parole chiave che caratterizzano l’identità di Bluenergy Group sono semplici e immediate: trasparenza e affidabilità che si concretizzano con letture frequenti dei contatori e con una bolletta estremamente chiara; innovazione: le soluzioni di fornitura sono pensate per semplificare la gestione e il controllo della spesa energetica; flessibilità e integrazione: grazie alle sue controllate Bluenergy Group propone servizi che vanno dall’installazione alla manutenzione di caldaie, condizionatori, impianti fotovoltaici, riqualificazione, certificazione energetica (E.S.CO.). Infine la vicinanza al cliente che si realizza attraverso 17 uffici sul territorio, un ufficio mobile, e un Servizio Clienti che è stato riconosciuto come il più chiaro e veloce dalla più recente rilevazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico.

“La nostra crescita – conclude Susanna Curti - sarà sempre più legata alla valorizzazione della vicinanza al territorio che è la nostra maggiore fonte di spunti per la crescita. Crediamo nel Friuli Venezia Giulia e chiediamo al nostro territorio di esserci vicini perché insieme possiamo vincere le sfide strategiche del futuro: la sostenibilità per prima. E poi quella di una socialità rinnovata e partecipativa, fondamentale per condividere e migliorare il modo collettivo di vivere e servirsi dell’energia”.