Accedi allo sportello online da mobile

INFORMAZIONI UTILI

Bonus sociale sulla fornitura di energia elettrica: a chi è riservato e in cosa consiste?
Da gennaio 2009 è attivo il cosiddetto "bonus sociale energia" (ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica”). Tale compensazione, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di energia elettrica, è uno strumento introdotto dal Governo con l'obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per la fornitura energetica. Bonus energia elettrica per disagio economico Possono accedere al "bonus sociale per disagio economico" tutti i clienti domestici (le famiglie), intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza, che abbiano un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente, meglio noto come “redditometro”) inferiore o uguale a 8.265 euro. Per i nuclei familiari con almeno 4 figli a carico la soglia ISEE è innalzata a 20.000 euro. Il bonus è valido per dodici mesi e ne può essere richiesto il rinnovo se permangono le condizioni di disagio economico. Bonus energia elettrica per disagio fisico Hanno invece diritto al "bonus per disagio fisico" tutti i clienti domestici (le famiglie) presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature necessarie per il mantenimento in vita alimentate ad energia elettrica. Il bonus elettrico viene determinato ogni anno dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti per consentire un risparmio pari a circa il 30% della spesa annua presunta (al netto delle imposte) per una famiglia tipo. Per l’anno 2020 sono stati stabiliti i seguenti valori:
Disagio economico:
Numerosità familiare

€/anno

1 - 2 componenti

125

3 - 4  componenti

148

Oltre 4 componenti

173

  Disagio fisico:
Extra Consumo rispetto a utente tipo (2.700 kWh/anno)

Fino a 3,00 kW residente

3 kW

Fascia minima < 600 kWh/anno

185 €/anno

433 €/anno

Fascia media 600÷1.200 kWh/anno

305 €/anno

548€/anno

Fascia massima > 1.200 kWh/anno

440€/anno

663 €/anno

  I bonus sociali per disagio economico e per disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità. Per accedere al bonus sociale occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l'apposita modulistica compilata in ogni sua parte. I moduli sono reperibili sul sito dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti  www.arera.it. Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette), nonché la documentazione relativa all'ISEE. Per le richieste di bonus sociale per disagio fisico è indispensabile una apposita certificazione della A.S.S., mentre non è richiesto l'ISEE. Ulteriori informazioni sul bonus energia Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente  www.arera.it o chiamare il numero verde 800.166.654. [Informazioni pubblicate ai sensi dell'articolo 31, comma 31.11, dell’Allegato A (TIBEG) alla delibera 402/2013/R/Com dell’Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico]
icona operatore
Hai bisogno di altre informazioni?Parla ora con un nostro operatore.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nostre novità ed offerte?

Iscriviti alla nostra newsletter